17 Aprile 2021

Neuroscienze e Psicologia su Mente e Coscienza – NPMC.IT

Neuroscienze e Psicologia su Mente e Coscienza – NPMC.IT

Come valutare il funzionamento neuro-comportamentale con la Disorders of Consciousness Scale (DOCS)

DOCS

DOCS

La Disorders of Consciousness Scale (DOCS) è uno strumento utile per la valutazione dei cambiamenti del funzionamento neuro-comportamentale in seguito ad una lesione cerebrale traumatica, in soggetti tra i 18 e i 64 anni. La DOCS può quindi essere impiegata per definire in modo accurato il livello di coscienza del paziente e per valutare gli effetti di interventi apportati. In questo modo offre un aiuto importante nella presa di decisioni in merito al trattamento e alla prognosi.

La versione ad oggi più utilizzata è la DOCS-25. Questa è composta da 25 item i quali indagano il comportamento del paziente in seguito alla somministrazione di stimoli di tipo: uditivo, somatosensoriale, visivo e olfattivo. Si tratta quindi di 4 sottoscale ciascuna atta alla valutazione del livello di funzionamento neuro-comportamentale di uno specifico distretto sensoriale. La sua somministrazione richiede circa 40-60 minuti e necessita dei seguenti strumenti: estratti aromatici (vaniglia, menta, arancia); piccole quantità di succo, soda e/o sapori familiari; guanti; asciugamani e/o salviette; due oggetti tridimensionali (es. palla da tennis); fotografie di familiari del paziente (per familiari si intendono persone che il soggetto conosce da più di un anno dalla data del trauma); tampone di cotone; specchietto da 4×6 pollici; cubetti di ghiaccio; cucchiaio di metallo; un mini vibratore massaggiante; una piuma; una bomboletta d’aria pressurizzata; tamponi imbevuti di alcol; spazzola da cucina; pulsossimetro; scaldamani; benda per occhi; blocco del morso; zucchero; preparato per bevande al gusto di limonata; spazzolino; carta laminata si/no.

Lo scoring offre punteggi grezzi che vanno da 0 a 50, in seguito essi verranno convertiti (logit) in una scala da 0 a 100 punti. In definitiva, questo strumento, definisce la possibile transizione da una condizione di non risposta, verso risposte prima generalizzate e poi localizzate a specifici stimoli sensoriali. Per un corretto utilizzo di tale strumento è richiesta una formazione specifica e personale qualificato.


Bibliografia

Kelly J. P., Hunder A. G. et al., (2005). A measure of neurobehavioral functioning after coma. Part I: theory, reliability and validity of the Disorders of consciousness scale. Journal of rehabilitation research & development 42(1):1-18

Pape, T. L. B., Mallinson, T., & Guernon, A. (2014). Psychometric properties of the disorders of consciousness scale. Archives of physical medicine and rehabilitation95(9), 1672-1684.

Pape, T. L. B., Senno, R. G., Guernon, A., & Kelly, J. P. (2005). A measure of neurobehavioral functioning after coma. Part II: Clinical and scientific implementation. Journal of Rehabilitation Research and Development42(1), 19.

Weaver, J., Elgin, E., Jones, A., Guernon, A., Cogan, A., Mallinson, T., … & Ehrlich-Jones, L. (2019). Measurement characteristics and clinical utility of the Disorders of Consciousness Scale among individuals with brain injury. Archives of Physical Medicine and Rehabilitation100(7), 1385-1386.


Autore: Davide Bertelloni

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com